Correva l’anno 1990…
Diecimila tifosi per Guarda…

“…Il SOGNO di Mercato Vecchio si è spezzato subito dopo l’arrivo del carro di Busta.
Per dieci minuti la squadra blu col simbolo della Colonna delle Ducali è rimasta in testa alla classifica, accarezzando un sogno durato molto tempo.
Ma alla fine, dopo l’arrivo dei migliori, il palio del vecchio mercato di Montebelluna è andato alla frazione di Guarda: Dieci minuti e venti secondi il tempo impiegato per trasportare l’antica carretta dal municipio a piazza Colonna delle Ducali. Ha staccato di quasi mezzo minuto il secondo classificato. Una gara senza pecche: miglior tempo in prova, sabato pomeriggio
( dieci minuti e 35” ), miglior intertempo davanti a Santa Maria in Colle (nove secondi di vantaggio sugli altri), concorrenti stracciati al fotofinish di piazza Colonna a Mercato Vecchio.
Nemmeno la caduta – senza conseguenze – di uno dei sei ragazzi d’oro a pochi metri dalla linea d’arrivo, ha fermato il carro di Guarda, vestito del colore verde chiaro e con il simbolo della Canora, la prima filanda cittadina.
… In un crescendo di popolarità, con i fans di Guarda organizzatissimi con magliette, cappellini e molti striscioni sulla strada, il finale: Mercato Vecchio veniva battuta da Busta.
Poi arrivava Contea e Sant’Andrea che si miglioravano a vicenda. Su tutti la poderosa Guarda, che accendeva il tifo delle contrade e arrabbiare I delusi: “ Il prossimo anno vi batteremo” annuncia Toni Gaio, mentre il Palio di Ottorino Stefani passava dalle mani del sindaco a quelle dei ragazzi di Guarda. Poi festa per le strade con il carro della Canora.”
 
( “La tribuna” Lunedì 3 Settembre 1990 –  Daniele Ferrazza )