Beneficenza Palio 2017 a sostegno di due progetti del centro educativo riabilitativo diurno DO RE MI di Biadene

E’ con grande soddisfazione che possiamo comunicare che parte della cifra devoluta in beneficenza dopo la 28esima edizione del Palio del Vecchio Mercato è stata destinata al Centro Educativo Riabilitativo Diurno “Do Re Mi” di Biadene per lo sviluppo di due diversi progetti:

l’acquisto di un verticalizzatore/sollevatore, che consente alcuni passaggi posturali favorendo il mantenimento della stazione eretta e l’autonomia di movimento da parte degli ospiti del centro, e la copertura di parte delle spese per la realizzazione di due settimane di soggiorno in montagna e al mare a persone con disabilità organizzate dal Centro nel mese di luglio 2018, organizzata in collaborazione alla Cooperativa Girasole.

Il Centro Educativo Riabilitativo Diurno “Do Re Mi” (C.E.R.D.) è un servizio territoriale diurno, rivolto a persone con disabilità con diversi profili di autosufficienza e con elevati bisogni di sostegno per lo svolgimento delle attività di vita quotidiana. Fornisce interventi con finalità abilitativa, educativa e di socializzazione che, accanto alla famiglia e alle risorse del territorio, sostengono tutte le fasi di vita della persona (fino ai 65 anni) con il fine di promuoverne le abilità e le competenze utili alla maturazione di identità adulta e l’inclusione nel contesto di vita.

 

“Ringraziamo l’Ente Palio e il Gruppo Alpini di Montebelluna per aver scelto di sostenere ben due progetti della Cooperativa Sociale Il Girasole in particolare a favore del Centro Diurno Do Re Mi di Montebelluna”, dichiara Emmanuele Bottaro Presidente della Cooperativa. “La donazione dell’Ente Palio ci ha consentito di acquistare un verticalizzatore/sollevatore per persona con disabilità per il nostro Centro Diurno. E’ un ausilio molto importante che ci consentirà di migliorare la qualità della vita dei nostri utenti consentendo loro di spostarsi in autonomia e sicurezza affrontando un problema di difficile soluzione: la verticalizzazione e la mobilità di persone con importanti disabilità motorie a carico degli arti inferiori.”

 

La Cooperativa Il Girasole, invece, presso il Centro Diurno “Do Re Mi”, da diversi anni promuove e realizza soggiorni estivi in strutture alberghiere presso località marittime e montane, che coinvolgono persone con disabilità con elevati bisogni di sostegno con il coinvolgimento personale con diversa competenza (educatori, Infermieri, Operatori Socio Sanitari). L’obiettivo è quello di dare la possibilità a tutti, anche alle persone con condizione di maggiore difficoltà (funzionale, partecipativa, sociale), di poter trascorrere un periodo di vacanza, aumentando il potenziale di autonomia nel soggetto, favorendo il riconoscimento dell’adultità e lo svincolo dalla famiglia.

 

Valeria Barzan, Coordinatrice del Servizio afferma “La vacanza consente anche alla famiglia di origine di avere uno spazio proprio; di godere di un sollievo utile non solo al recupero delle forze e delle energie, ma anche al posizionamento del nucleo familiare sui bisogni degli altri membri. Affidare ad altre persone un figlio con disabilità plurima e complessa per giorni non è facile. Pensarlo in un contesto di vacanza aiuta la famiglia a vivere con maggiore serenità il distacco favorendo come detto, lo svincolo e l’apertura a possibilità abitative diverse nel futuro. Le esperienze fatte negli anni sono state estremamente positive per le persone interessate, per la famiglia, ma anche per tutti gli accompagnatori.

Si tratta di un’opportunità molto costosa a causa delle risorse necessarie alla sua piena realizzazione, per questo motivo il contributo offerto dall’Ente Palio è per noi fondamentale e determinante. Desidero ringraziare nuovamente l’Ente Palio e i gruppi Alpini di Biadene e di Montebelluna, che ci supportano sempre nelle nostre iniziative”.

 

Nicola Palumbo, Presidente Ente Palio Città di Montebelluna “Il Palio rappresenta il principale momento di aggregazione cittadina, capace di attirare ogni anno decine di migliaia di persone. La gestione virtuosa del 2016 e del 2017 ha permesso di generare un avanzo di gestione consistente che, in linea con quanto chiesto dal Gruppo Alpini di Montebelluna, abbiamo deciso di restituire alla città, con interventi mirati a sostegno di realtà, come quella della Cooperativa Il Girasole presso l’Istituto Do Re Mi, che in silenzio, ogni giorno, svolgono un lavoro encomiabile per la nostra comunità. Una donazione che arricchisce il Palio di un nuovo significato: fare festa, ricordando la nostra Storia, pensando a chi non può farla insieme a noi.
Oggi il Palio, ufficialmente, arricchisce la propria Mission: rievocare la Storia di Montebelluna, mantenendo le tradizioni locali, con uno sguardo al futuro e pensando a chi è più in difficoltà.”

 

Giovanni Mondin, Capogruppo Alpini di Montebelluna “Da un appuntamento gioioso che coinvolge migliaia di persone nella nostra bella Città di Montebelluna, scaturisce la solidarietà che avevamo indicato come direzione da seguire.

Il Palio è anche questo, grazie alle contrade e ai molti volontari che ci mettono anima e corpo.

La donazione all’ istituto DO RE MI, è il nostro primo “intervento” con l’ avanzo di gestione generato dal Palio 2017: ne seguiranno altri.

Orgogliosi di quanto fatto, e soprattutto di quanto andremo a fare.”