18.500€ in Beneficenza

“Il Palio diventa solidale, e questa è di gran lunga la più importante innovazione strutturale ed organizzativa del Palio del Vecchio Mercato. Un evento che pensa, a chi, magari, fino a pochi anni fa si recava al Palio per passare alcune ore di spensieratezza e oggi sta attraversando un periodo di difficoltà. Nella crisi, non possiamo dimenticare il nostro spirito di comunità.”
Queste sono state, a Luglio 2017, in sede di presentazione della XXVIII edizione del Palio del Vecchio Mercato, le parole del Presidente dell’Ente Palio Nicola Palumbo.

Dalle parole, ai fatti.  Grazie, infatti, ad una gestione impeccabile da parte del Gruppo Alpini di Montebelluna dello stand gastronomico, in grado di erogare, dal 29 Agosto al 4 Settembre, oltre 6500 coperti, congiunta all’attenta programmazione artistica e ai tradizionali momenti legati alla rievocazione che hanno portato l’entusiasmo e la partecipazione di decine di migliaia di persone, è stato possibile realizzare un avanzo di gestione che, come più volte promesso, sarà devoluto per progetti solidali legati alla città di Montebelluna.

FOTO

E’ con grande piacere e soddisfazione, dunque,  che dopo pochi mesi, possiamo ritrovarci tutti insieme per consegnare al Gruppo Alpini di Montebelluna, un assegno simbolico di 18.500€, che verrà indirizzato, durante l’anno, ad attività benefiche e solidali riferibili al nostro territorio, in accordo con l’amministrazione comunale.

“Il Palio condensa in pochi giorni il lavoro di un anno. – precisa il presidente Nicola Palumbo –  e per quanto il modello organizzativo sia orientato a limitare l’incidenza di variabili non governabili, come il meteo, il timore che qualcosa possa andare storto c’è sempre. Invece, impegno, sacrificio e dedizione sono stati premiati da un’edizione meravigliosa capace di riportare entusiasmo e partecipazione in una settimana di emozionante festa.  Da un punto di vista economico – aggiunge – i risultati sono stati eccellenti con il completamento del piano di risanamento già fortemente indirizzato nell’edizione 2016 e, come promesso, con la destinazione di una consistente cifra a progetti solidali per la città, concordati con l’amministrazione comunale ed il gruppo Alpini di Montebelluna. Grazie, di cuore, agli oltre 140 volontari che hanno messo cuore, passione e impegno in un anno di lavoro intenso e vibrante.”

Un ringraziamento speciale va agli sponsor e ai partner dell’evento, senza i quali questi risultati non sarebbero stati possibili e alle centinaia di volontari che hanno messo a disposizione il proprio tempo e le proprie forze per l’obiettivo più sincero: fare bene alla propria città, sia nello spirito, attraverso la rievocazione e le serate di festa, che nella sostanza, con la solidarietà.